News views +378

E saranno ancora Moschettieri del Re

Sono iniziate le riprese di Moschettieri del Re, il film che segna il ritorno alla commedia di Giovanni Veronesi e che uscirà nelle sale il prossimo 27 dicembre distribuito da Vision Distribution.
Il film è una co-produzione Indiana Production e Vision Distribution, ed è realizzato con il supporto dalla Regione Basilicata e della Lucana Film Commission.

Sul set Pierfrancesco Favino, Valerio Mastandrea, Rocco Papaleo e Sergio Rubini
Nel cast anche Margherita Buy, Alessandro Haber, Matilde Gioli, Giulia Bevilacqua, Lele Vannoli, con la partecipazione di Valeria Solarino, Roberta Procida e Luis Molteni.
 
D’Artagnan (Pierfrancesco Favino), Athos (Rocco Papaleo), Aramis (Sergio Rubini) e Porthos (Valerio Mastandrea). Oggi sono un allevatore di bestiame sgrammaticato, un castellano lussurioso, un frate indebitato e un locandiere ubriacone, che per amor patrio saranno di nuovo moschettieri.
Un po’ attempati, cinici e disillusi, ma sempre abilissimi con spade e moschetti, richiamati all’avventura dopo oltre vent’anni dalla Regina Anna (Margherita Buy) per salvare la Francia dalle trame ordite a corte dal perfido Cardinale Mazzarino (Alessandro Haber) con la sua cospiratrice Milady (Giulia Bevilacqua).
Affiancati nelle loro gesta dall’inscalfibile Servo (Lele Vannoli) muto, e da un’esuberante Ancella (Matilde Gioli), i quattro - in sella a destrieri più o meno fedeli - combatteranno per la libertà dei perseguitati Ugonotti e per la salvezza del giovanissimo, parruccato e dissoluto Luigi XIV. Muovendosi al confine tra eroico e prosaico, i nostri si spingeranno fino a Suppergiù, provando a portare a termine un’altra incredibile missione. Difficile dire se sarà l’ultima o la penultima.

Scritto da Giovanni Veronesi e Nicola Baldoni e liberamente ispirato al romanzo I tre moschettieri di Alexandre Dumas, Moschettieri del Re ha dei grandi professionisti in tutti i reparti: la scenografia è firmata da Tonino Zera, i costumi da Alessandro Lai, mentre il direttore della fotografia è Tani Canevari. Le riprese del film dureranno 8 settimane. 

Lascia un commento