News views +319

Michela Andreozzi Miglior Regista Emergente a Sorrento

Non si emerge da soli, il talento va sostenuto”, questa le parole della regista Michela Andreozzi, che ha commentato così il premio ANEC “Claudio Zanchi” come Miglior regista emergente vinto per Nove Lune e Mezza. Il film, distribuito da Vision Distribution, è un viaggio alla scoperta degli infiniti modi di essere donna, una commedia intelligente che aveva già ottenuto due candidature ai Nastri d’Argento, con un ottimo debutto al box-office.

 

 

Reduce dal successo della serie Romolo e Giuly e fra le protagoniste del recente Se Son Rose di Leonardo Pieraccioni, la regista e attrice ha appena finito di girare il suo nuovo lungometraggio Brave Ragazze ispirato ad una storia vera e ambientato negli anni ’80. Definito dalla stessa regista come un film “bigodini e pistole” ha come protagoniste Ambra Angiolini, Ilenia Pastorelli, Serena Rossi e Silvia D’amico. Nel cast anche Luca Argentero, Stefania Sandrelli e Max Tortora oltre alla stessa Andreozzi e Max Vado. Il film, prodotto da Paco Cinematografica e distribuito da Vision Distribution, arriverà al cinema nel 2019.

 

 

Le targhe ANEC “Claudio Zanchi”, insieme ai Biglietti d’Oro, vengono assegnati ogni anno per celebrare i talenti e i successi del cinema nostrano. Quest’anno, i riconoscimenti sono stati assegnati durante la 41esima edizione delle Giornate Professionali di Cinema, tenutasi a Sorrento lo scorso 5 dicembre. La kermesse ha messo a confronto numerosi professionisti del cinema italiano, premiando i film con il maggior incasso della scorsa stagione, tra cui Come un gatto in tangenziale, e giovani di talento, come Matilda De Angelis, Nicola Nocella e Michela Andreozzi. Applausi!

Lascia un commento