News views +441

Cinè 2018: il racconto dell'ultima edizione

Tante anteprime e nuovi grandi progetti: si è appena conclusa l'ottava edizione di Ciné - Giornate di Cinema, che ha animato dal 2 al 5 luglio il Palacongressi di Riccione, alla presenza di grandi nomi dello spettacolo. Durante la manifestazione, Nicola Maccanico, Amministratore Delegato di Vision Distribution, ha svelato le novità sulle produzioni appena messe in cantiere e sulle uscite previste per la prossima stagione.

Si parte con La Paranza dei Bambini una produzione Palomar con Vision Distributon per la regia di Claudio Giovannesi, che nel 2016 aveva presentato il suo Fiore alla Quinzaine des Réalisateurs. “Roberto Saviano ha scritto un libro estremamente coraggioso che abbiamo scelto di far raccontare ad uno dei registi che meglio sa rappresentare la realtà giovanile" ha dichiarato Carlo Degli Esposti. Un film potente che pone i riflettori sul fenomeno dei baby boss della Camorra e che vedremo sugli schermi nel 2019.

Luca Argentero ha presentato l’opera prima di Filippo Bologna, già sceneggiatore di Perfetti Sconosciuti. Cosa fai a Capodanno?, in sala dal 15 novembre e prodotto da Paco Cinematografica, racconta la storia di quattro coppie che si danno appuntamento in una chalet di montagna e che decidono di concludere l’anno con un’orgia. Una commistione di generi che dà vita a una black comedy estremamente particolare. "Filippo Bologna è stato molto coraggioso con Cosa fai a Capodanno? e sono fiero di aver partecipato al suo progetto" ha detto Argentero, partner nel film di Ilenia Pastorelli. Nel cast anche Alessandro Haber, Isabella Ferrari, Vittoria Puccini, Riccardo Scamarcio e Valentina Lodovini.

Annunciato anche il prossimo film di Riccardo Milani, prodotto da Wildside e in uscita il 18 aprile 2019. Protagonista ancora una volta la pluripremiata Paola Cortellesi che ha già conquistato il pubblico in Come un gatto in tangenziale. Sarà una commedia sociale per raccontare un Paese che ha bisogno di risvegliarsi dal torpore.

E ancora prodotti italiani: In viaggio con Adele, opera prima di Alessandro Capitani, con Sara Serraiocco, Alessandro Haber e Isabella Ferrari, Dolcissime, scritto da Marco D’Amore e prodotto da Indiana Production e Il Nido l’horror di Colorado diretto dal giovane regista Roberto De Feo.

Presentati anche due titoli internazionali. Il biopic Colette, per la regia di Wash Westmoreland, interpretato da Keira Knightley e Dominic West e la delicata commedia francese Tutti in piedi diretta e interpretata da Franck Dubosc, con Alexandre Lamy, che è stata proiettata in anteprima per il pubblico di Ciné raccogliendo già i primi consensi e risate.

Tra i momenti più coinvolgenti della convention, l’intervento di Pierfrancesco Favino che, nei panni di un divertentissimo D’Artagnan, ha incantato la platea e presentato insieme a Nicola Maccanico l’attesissimo Moschettieri del Re, la nuova commedia di Giovanni Veronesi, una coproduzione Indiana e Vision Distribution. Al cinema dal 27 dicembre, sarà una favola d’avventura per famiglie con i 4 moschettieri impegnati in una nuova missione inedita. Nel cast, anche Valerio Mastandrea, Rocco Papaleo e Sergio Rubini rispettivamente nel ruolo di Porthos, Atos e Aramis. La regina sarà Margherita Buy affiancata dall’ancella Matilde Gioli. Nelle vesti del cardinale Mazzarino, Alessandro Haber mentre Milady sarà interpretata da Giulia Bevilacqua.

Gran finale con l’annuncio del prossimo lavoro di Alessandro Siani, che Vision Distribution porterà in sala per le Feste del 2019.


Foto di Fabio Demitri

Lascia un commento