Siccità di Paolo Virzì vince il premio Francesco Pasinetti 2022

Siccità, diretto da Paolo Virzì e interpretato da un cast corale, vince il Premio Francesco Pasinetti 2022 assegnato dal Sindacato Giornalisti Cinematografici Italiani (SNGCI) nell’ambito della 79° Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica di Venezia.

 

Lo annuncia il Direttivo del Sindacato precisando che il vincitore è stato scelto considerando tutti i film italiani presentati nelle diverse sezioni e sottolineando, comunque, la qualità e l’originalità delle proposte viste nelle diverse sezioni e in particolare nella ‘rosa’ di Venezia 79 ricca di opere che confermano la vivacità e la vocazione anche internazionale di un cinema che, grazie anche all’offerta della Mostra, merita di riaccendere l’attenzione del pubblico nelle sale.

 

La motivazione

Siccità, nella rappresentazione distopica di una realtà messa a dura prova da una catastrofe, mette a fuoco la confusione di un tempo che la pandemia e la crisi, anche economica, rende ancora più difficile. Inoltre pone in primo piano la difficoltà delle solitudini, messe in scena dal regista anche guardando alla tradizione della commedia italiana, attraverso un cast corale nel quale spiccano con diverse sfumature i personaggi interpretati da Silvio Orlando, Valerio Mastandrea, Elena Lietti, Tommaso Ragno, Claudia Pandolfi, Vinicio Marchioni, Monica Bellucci, Diego Ribon, Max Tortora, Emanuela Fanelli, Gabriel Montesi e Sara Serraiocco.

 

Nato da un soggetto di Paolo Giordano e Paolo Virzì e scritto da Francesca Archibugi, Paolo Giordano, Francesco Piccolo e Paolo Virzì, Siccità è una produzione Wildside, società del gruppo Fremantle e Vision Distribution, in collaborazione con Sky.

 

Il film arriverà in sala dal 29 settembre.

ARTICOLI CORRELATI

NEWS

La regista Liliana Cavani sul set del film “...

Liliana Cavani, David di Donatello alla carriera nel 2012, torna dietro la macchina da presa.

Vai all'articolo

Adagio di Sollima sarà distribuito nel mondo da ...

Vai all'articolo

Laggiù qualcuno mi ama, il documentario sul grande ...

Scritto da Mario Martone e Anna Pavignano, compagna di vita e di lavoro di Troisi

Vai all'articolo