#ITALYFORMOVIES: le location cinematografiche diventano social

Cinema e digital, due mondi sempre più vicini. È appena stata lanciata online #ItalyForMovies, la campagna social ideata dall’omonimo portale. Il progetto è stato realizzato dalle Direzioni Generali Cinema e Turismo del Mibact con Istituto Luce Cinecittà, in collaborazione con l’associazione Italian Film Commissions.

L’Italia è un vero e proprio set a cielo aperto: è con questa consapevolezza che la nuova campagna di comunicazione vuole promuovere, attraverso i social media, i luoghi e gli itinerari cinematografici del Belpaese. Tutti i giovedì, sui profili di DG Turismo, Italy for Movies e Istituto Luce Cinecittà, saranno pubblicati consigli e proposte di viaggio, gallery e contenuti da ogni angolo d’Italia che nel passato è stato eletto a set cinematografico o che nell’immediato futuro lo diventerà presto. Unica costante, l’hashtag ufficiale dell’iniziativa, #ItalyForMovies, attraverso il quale si potrà seguire rapidamente e con facilità i contenuti pubblicati.

Il progetto nasce con lo scopo di sperimentare nuove soluzioni nella comunicazione cinematografica e rappresenta un elemento innovativo nel panorama nazionale: la promozione del territorio si unisce al patrimonio creativo e culturale italiano, incentivando l’utilizzo dei nuovi mezzi di comunicazione e tentando un alternativo passo in avanti anche verso la generazione dei Millennial.

L’esplorazione virtuale dell’Italia, dunque, è appena iniziata partendo da una location davvero illustre: Vigata, la città natale del commissario Montalbano, mentre le prossime tappe risaliranno la Penisola. Mettetevi comodi: il viaggio è appena iniziato!

NEWS

“Il Ladro di giorni” alla Festa del cinema ...

Il film di Guido Lombardi all'interno del concorso ufficiale

Vai all'articolo

Pierfrancesco Favino sul set del film “Padre Nostro”

Alla regia Claudio Noce che gira tra Roma e Calabria

Vai all'articolo

I film Vision alla Festa del Cinema di ...

Da "Il ladro di giorni" a "Il giorno più bello del mondo"

Vai all'articolo