David di Donatello

Sono Tornato candidato alla Miglior Sceneggiatura non originale

Sono appena state ufficializzate le candidature alla 64esima edizione dei Premi David di Donatello. Mercoledì 27 marzo, la cerimonia di premiazione condotta da Carlo Conti vedrà la partecipazione dei più importanti nomi del cinema italiano e internazionale per la consegna delle venticinque ambite statuette.

Tra le principali candidature, sarà in lizza per il premio alla Miglior Sceneggiatura non originale anche Sono Tornato, il film diretto da Luca Miniero, distribuito da Vision Distribution e scritto dallo stesso regista assieme a Nicola Guaglianone. Sono Tornato conferma così il successo già ottenuto in passato con gli ottimi risultati al box office, accompagnati anche dal favore della critica: una candidatura del film ai Nastri d’Argento e il Premio Flaiano a Massimo Popolizio per la sua interpretazione.

In corsa per il David alla Miglior Sceneggiatura non originale ci saranno anche Ella & John (The Leisure Seeker), di Paolo Virzì; Il testimone invisibile, diretto da Stefano Mordini; La profezia dell’armadillo di Emanuele Scaringi e Chiamami col tuo nome, diretto da Luca Guadagnino e per il quale James Ivory ha già ricevuto un Oscar alla Miglior sceneggiatura non originale.

NEWS

Cinque titoli Vision candidati ai Nastri d’Argento 2019

La Paranza dei bambini tra i titoli con più nomination

Vai all'articolo

Dolcissime: in uscita il 1° agosto

Adolescenti, amicizia, cyberbullismo e voglia di riscatto in una sfida che sorprende e diverte

Vai all'articolo

Il giorno più bello del mondo

Alessandro Siani torna nelle sale il 31 ottobre

Vai all'articolo