Concluse le riprese di Holiday

Scritto e diretto da Edoardo Gabbriellini con Carlo Salsa

Dopo “B.B. e il cormorano”, “Padroni di casa” e “Kemp – My best dance is yet to come”, Edoardo Gabbriellini è tornato sul set da regista con Holiday, diretto insieme a Carlo Salsa, per raccontare un mondo feroce, che sia nel pubblico che nell’intimo mette al centro di tutto l’individualismo, il conflitto e l’alienazione. Ma in quel mondo esiste ancora qualcuno che da precedenza “all’altro”. Ed in questo si rivelerà la forza dell’amore anche sopra il male più assoluto.

 

Prodotto da Olivia Musini, con Lorenzo Mieli e Luca Guadagnino, una produzione Cinemaundici con The Apartment, società del gruppo Fremantle, Frenesy Film e Vision Distribution, che lo distribuirà in Italia e nel mondo.

 

Nel cast Margherita Corradi, Giorgia Frank, Alessandro Tedeschi, Alice Arcuri, Francesca Masella, Alessia Giuliani.

 

Le riprese del film sono durate cinque settimane e si sono svolte tra Celle Ligure, Varazze, Finale Ligure, Savona, Albissola Marina, Albissola Superiore, Borgio Verezzi, Cisano sul Neva, grazie alla collaborazione con la Genova Liguria Film Commission.

 

«Un progetto ambizioso e sfidante, per noi pienamente riuscito, attraverso un lavoro di preparazione durato oltre 6 mesi, cui si aggiungono le riprese realizzate in queste ultime settimane – dichiara Cristina Bolla, presidente di Genova Liguria Film Commission – L’obiettivo: realizzare un film di primo piano, nello scenario nazionale, interamente girato in Liguria che coinvolgesse anche le nostre maestranze e il personale artistico locale. Un importante lavoro di squadra, che ha messo al centro la creazione di lavoro sul territorio e l’attivazione delle leve economiche. Come di consueto, GLFC ha lavorato fianco a fianco con Cinemaundici per organizzare logistica e riprese; ma soprattutto per individuare le location, puntando a soluzioni meno battute, spesso inedite, tra cui il savonese e le sue località costiere e l’ex carcere Sant’Agostino di Savona».

 

SINOSSI

Veronica, dopo un lungo processo e due anni di prigione per l’omicidio della madre e del suo amante, viene riconosciuta innocente. Ha solo vent’anni e tutta la vita davanti, ma è difficile guardare al futuro quando gli occhi di tutti sono ancora rivolti a quel tragico evento. Attraverso i ricordi suoi e della migliore amica Giada, riavvolgeremo il nastro di una storia che più avanza e più si fa inquietante.

ARTICOLI CORRELATI

NEWS

Laggiù qualcuno mi ama, il documentario sul grande ...

Scritto da Mario Martone e Anna Pavignano, compagna di vita e di lavoro di Troisi

Vai all'articolo

Notte Fantasma approda alla sezione Orizzonti Extra di ...

Vai all'articolo

Bones and all in competizione alla 79° Mostra Internazionale ...

Diretto da Luca Guadagnino e scritto dal suo collaboratore di una vita David Kajganich

Vai all'articolo