Ciro Di Marzio sta per tornare

Dalla serie al cinema: Ciro Di Marzio torna in "L’Immortale"

Prendono il via le riprese de L’Immortale, diretto e interpretato da Marco D’Amore. Il film, prodotto da Cattleya e Vision Distribution in collaborazione con Beta Film, è il primo progetto di cross-medialità su una serie italiana, un punto d’incontro tra cinema e tv, che vede la pellicola come un nuovo capitolo, totalmente integrato di Gomorra – La serie.

 

L’Immortale, le cui riprese partiranno a Roma il 10 maggio e si sposteranno tra Napoli e Riga per 7 settimane, farà da collante tra due stagioni della serie, dedicando “uno spazio alla storia di Ciro Di Marzio e alla sua formazione. Ciro nasce col terremoto: quello che segnerà anche la nascita di una nuova criminalità” spiega Riccardo Tozzi, Fondatore e Co-Ceo Cattleya.

Ciro Di Marzio è il male assoluto, il gesto efferato, la violenza ingiustificabile. Ma è anche la tenerezza improvvisa di una carezza, la compassione per il dolore, il gesto eroico del sacrificio”, ha affermato Marco D’Amore, qui nelle vesti di protagonista, regista e co-sceneggiatore: “È un personaggio totale, conflittuale, tridimensionale. Ha la potenza dei grandi protagonisti della letteratura teatrale come l’Amleto o lo Jago di Shakespeare. Non ho mai smesso di pensare a lui, di sognarlo e averne l’incubo. Questa ossessione mi ha fatto immaginare infinite storie possibili che ne ampliassero il racconto. Una di queste ha preso sempre più spazio diventando in breve tempo il desiderio assoluto di farne un film” e prosegue “Devo la partenza di questo progetto a Riccardo Tozzi e Nicola Maccanico che hanno sentito la vertigine del grande racconto ed hanno profuso grandi sforzi per realizzarlo.”

 

Scritto da Leonardo Fasoli, Maddalena Ravagli, Marco D’Amore e Francesco Ghiaccio, il film prende il via dal Golfo di Napoli: Ciro sta affondando tra le acque scure e, mentre il corpo sprofonda, alla mente affiorano i ricordi di una Napoli degli anni ’80 e di una feroce educazione criminale.

Una produzione ambiziosa realizzata con lo scopo di innovare il panorama audiovisivo italiano: “L’operazione “L’Immortale” è la sintesi più alta della capacità del mondo Sky di mettere opportunità narrative uniche a disposizione delle proprie storie e dei propri personaggi. Grazie a Vision, a Cattleya, ed al talento artistico di un gruppo che ha fatto storia, per la prima volta ci sarà una continuità narrativa tra serialità e declinazione cinematografica della stessa.”, ha commentato Nicola Maccanico, Executive Vice President Programming Sky Italia e Amministratore Delegato di Vision Distribution:  “L’immortale” infatti racconta una storia che crea il necessario ponte di collegamento tra la quarta e la quinta stagione di Gomorra in un percorso di andata e ritorno tra sala e televisione mai visto prima. Siamo orgogliosi e pronti a raccogliere questa ulteriore sfida di innovazione nel racconto audiovisivo.

L’Immortale, distribuito da Vision Distribution, arriverà nei cinema a Natale.

Nell’attesa, state senza pensier.

ARTICOLI CORRELATI

NEWS

Al via le riprese di “Sette ore per ...

Giampaolo Morelli debutta alla regia con una romantic comedy

Vai all'articolo

Cinè 2019: lo sguardo in avanti di Vision Distribution

La prossima stagione cinematografica è tutta italiana

Vai all'articolo

La Paranza dei bambini arriverà in 20 paesi nel ...

Il film di Claudio Giovannesi continua la sua marcia verso il successo

Vai all'articolo